<<< Torna alla pagina Storie & News

Storie & News

Inaugura il Centro Melanoma Carolina Zani presso gli Spedali Civili di Brescia

Siamo lieti di annunciare l’inaugurazione del Centro Melanoma Carolina Zani, avvenuta ieri presso gli Spedali Civili di Brescia.

Il nuovo centro, situato al piano 5 scala 11 Satellite Nord, è il frutto di un lavoro sinergico tra gli Spedali Civili, già punto di riferimento europeo in diverse aree cliniche e la Fondazione Carolina Zani Melanoma Foundation ETS, parte del Gruppo Brixia. Grazie a questa partnership e alla generosità della fondazione, è stato possibile non solo il riadattamento degli spazi ma anche l’acquisto di apparecchiature all’avanguardia come il Vectra WB360, due video-dermatoscopi Vidix 4.0 e l’aggiornamento dei dispositivi esistenti.

Queste nuove tecnologie permetteranno, ad esempio, di realizzare la mappatura totale del corpo e analizzare nel tempo e con grande dettaglio nevi e lesioni cutanee sospette, permettendo ai dermatologi di osservare strutture e pattern non visibili ad occhio nudo ed effettuare diagnosi precoci, fondamentali per prevenire l’aggravarsi della patologia.

Per Enrico Zampedri, presidente del CdA del Gruppo Brixia, “Questo progetto è forse l’esempio più lampante del nostro impegno nei confronti del territorio e delle persone. Negli ultimi anni, il Gruppo Brixia si è ampliato notevolmente, investendo ingenti risorse a supporto di imprese e start-up del settore healthcare. Vedere queste iniziative diventare concrete, ci motiva a proseguire su questa strada”.

Il Centro Melanoma Carolina Zani intende quindi essere un luogo dove innovazione, cura e impegno sociale si fondono, offrendo speranza e supporto avanzato a chi combatte contro il melanoma.

Come ha affermato Stefania Lanni, direttore generale della Carolina Zani Melanoma Foundation: “Questo centro non è solo un luogo di cura, ma un simbolo di empowerment e umanizzazione dell’assistenza medica. Il paziente viene posto al centro dell’attenzione, con un approccio che valorizza la sua autonomia e la partecipazione attiva nel processo di cura. Questo significa offrire a chi ne ha necessità non solo le cure, ma anche gli strumenti, le conoscenze e il supporto per prendere decisioni informate riguardo alla propria salute”.

Tutto questo, lo ricordiamo, è reso possibile dalla generosità di Patrizia Ondelli, socio unico del Gruppo Brixia, che parlando del nuovo Centro Melanoma ha dichiarato: “Sono profondamente commossa e orgogliosa di vedere questo progetto prendere vita. È un tributo alla mia adorata figlia Carolina, scomparsa prematuramente, e un simbolo del nostro impegno costante per onorare la sua memoria. Questa iniziativa riflette lo spirito di tutto il Gruppo”.